Seminario: Ambienti a misura di bambino

29 ottobre, 2018

«Gli ambienti a misura di bambino sono ben più di spazi progettati per adulti in miniatura»

Le sfide dell’urbanizzazione con uno sguardo a bambini e adolescenti: lo sviluppo comunale a misura di bambino quale valore aggiunto per l’intera società.

Tre quarti della popolazione svizzera vivono nelle aree urbane, e nel mondo sono ormai più le persone che abitano nelle città che non nelle zone rurali. Ciò pone Comuni grandi e piccoli di fronte a sfide impegnative, ma non impossibili.

Come affrontare i temi della densificazione urbana, dell’aumento del traffico e dell’inquinamento ambientale, dell’isolamento sociale, della mancanza di identificazione nel luogo in cui si vive? È dimostrata l’importanza per lo sviluppo urbano e per l’intera società di un approccio che coinvolga bambini e adolescenti. Ne guadagnerebbe la capacità di affrontare sfide a livello comunale e se ne trarrebbe un valore aggiunto per l’intera comunità.  

Il seminario di quest’anno, dedicato appunto agli ambienti a misura di bambino, sarà l’occasione per delineare sfide attuali e future nel contesto urbano, e per illustrare i vantaggi di una pianificazione e di uno sviluppo pensati nell’ottica delle nuove generazioni con l’ausilio di esempi concreti.

Data
lunedì 29 ottobre 2018, dalle 9 alle 16.45

Luogo
albergo per seminari e conferenze Arte, Riggenbachstrasse 10, 4600 Olten

Costo
la partecipazione al seminario costa CHF 180.- (tutto il giorno), rispettivamente CHF 150.- (mattino). L’importo comprende l’iscrizione, la documentazione, il pranzo in piedi e gli spuntini durante le pause.

Lingue
il seminario si tiene in tedesco e in inglese. È prevista la traduzione simultanea delle conferenze e delle visite.

Contatto
in caso di domande, si prega di rivolgersi ad Anja Berent, a.bernet@unicef.ch, 044 317 22 73.

» Programma

Buon prosieguo di navigazione!

Ma restiamo in contatto e iscrivetevi alla nostra newsletter. Insieme possiamo raggiungere grandi traguardi!
Il suo indirizzo

Abbonatevi alla nostra newsletter: