un impegno totale per l'infanzia

Proteggere i neonati dal tetano

Il tetano neonatale è una delle più frequenti cause di morte tra i neonati. Esso costa la vita ogni anno a oltre 30 000 bebè e molte madri. Dato che le vaccinazioni proteggono in modo efficace dalla maggior parte delle infezioni potenzialmente letali, l’UNICEF, l’OMS e l’UNFPA si sono uniti nella lotta alla malattia.

unicef_im_tetanus_sps.jpg

Una bimba di quattro mesi in un ospedale della Sierra Leone.
La situazione

Il tetano colpisce soprattutto i più poveri e deboli della terra. Questa malattia infettiva viene trasmessa da un battere che libera nell’organismo un veleno dannoso per il sistema nervoso. Sono principalmente i parti a essere ad alto rischio: i neonati e le madri possono facilmente infettarsi se la nascita avviene in scarse condizioni igieniche. Se non viene curata, la malattia porta quasi sempre alla morte, e anche negli ospedali il 60 per cento dei bebè non sopravvive. Secondo dati ufficiali, nel 2015 il tetano neonatale ha mietuto 34 000 piccole vittime. Il numero effettivo però potrebbe essere molto più elevato, poiché molti nascono a casa e né la nascita né la morte vengono registrate.
 
Questa morte atroce potrebbe essere facilmente evitata con le vaccinazioni. Il tossoide tetanico (TT) è economico e sicuro, e protegge anche nei primi mesi di vita i figli di madri immunizzate. È estremamente urgente procedere alla vaccinazione di queste donne e dei loro figli. Vivendo in regioni discoste, sono più a rischio perché meno informate.

L’operato dell’UNICEF

Nel 1999, l’UNICEF, l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) e il Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione (UNFPA) hanno lanciato un’iniziativa per l’eliminazione globale del tetano neonatale. Allora, il tetano costituiva un rischio mortale in 57 paesi. Oggi, è presente ancora in diciotto Stati, principalmente in Africa e nel Sudest asiatico.

L’UNICEF sostiene la lotta al tetano neonatale con le misure seguenti:

  • mette a disposizione vaccini e materiale per le iniezioni, organizza catene del freddo, si occupa del trasporto dei farmaci e forma gli operatori sanitari sul posto con un’attenzione particolare alle condizioni igieniche durante il parto;
  • insieme alle autorità locali, organizza giornate nazionali di vaccinazione durante le quali vengono immunizzati milioni di bambini;
  • informa la popolazione sul tetano e le sue conseguenze, sul vaccino e sulla correlazione tra igiene e salute;
  • insieme ai governi dei paesi colpiti, elabora piani per eradicare la malattia e monitora i progressi.
Aiutate anche voi!

La vostra generosità ci consente di vaccinare mamme e bambini, e di proseguire sulla strada verso il debellamento del tetano neonatale. Grazie di cuore per il sostegno.

Aiutate anche voi

Si, voglio aiutare l'UNICEF con una donazione per "Proteggere i neonati dal tetano"
La ringrazio molto per la vostra decisione di donare al lavoro dell'UNICEF.
CHF

Abbonatevi alla nostra newsletter: