Lebanon 2015

Aiuti invernali in Medio Oriente

La quotidianità nelle tende non riscaldate e negli alloggi di fortuna dei campi profughi è una lotta per la sopravvivenza. Aiutateci a fornire lo stretto necessario a questa infanzia.

milioni

5,3
di profughi siriani sono registrati in Giordania, Libano, Iraq, Egitto e Turchia.

bambini

10 000
non sono accompagnati da adulti.

bambini

731 000
bambini non vanno a scuola.

milioni

4,4
di persone in Libano e in Iraq non hanno accesso all’acqua potabile.

La situazione

Nei campi profughi in Medio Oriente, i lunghi mesi invernali sono durissimi. Pioggia e neve trasformano le strade in pozze fangose, tormente demoliscono gli alloggi di fortuna e le tende, il gelo si insinua in ogni fessura. Si diffondono malattie infettive che nei piccoli già debilitati si trasformano velocemente in pericolose polmoniti. Le scuole provvisorie sono vuote, perché a certe temperature i bimbi non possono stare fermi.

«Conflitti, fughe e l’impossibilità di lavorare hanno prosciugato le risorse di famiglie intere, che non possono nemmeno permettersi di proteggersi dal gelo.»

Geert Cappelaere, Direttore regionale dell’UNICEF per il Medio Oriente e il Nord Africa

In Siria, Iraq, Giordania e altri paesi del Medio Oriente vivono oltre sette milioni di bambini profughi. Sono pochi i genitori che dispongono dei mezzi per vestirli adeguatamente per l’inverno. Urgono abiti caldi e scarpe adatte, coperte, acqua potabile e farmaci.

L’operato dell’UNICEF

Con un ampio intervento, questo inverno l’UNICEF intende raggiungere quasi 1,3 milioni di bambini, concentrandosi su quelli a rischio, ovvero i più piccoli, i più poveri e quelli che vivono in regioni difficilmente accessibili.

L’UNICEF ha:

  • distribuito coperte e vestiti caldi, come giacche imbottite, pantaloni, maglioni, biancheria termica, calze, guanti, stivali impermeabili;
  • fornito buoni per acquistare abiti per bambini nei commerci locali;
  • riscaldato alloggi e aule scolastiche per consentire agli allievi di continuare a frequentare le lezioni;
  • messo a disposizione acqua potabile e farmaci salvavita.

Una coperta calda e un paio di stivali impermeabili possono salvare vite. Aiutateci per consentire ai bambini profughi in Medio Oriente di sopravvivere al duro inverno. Grazie di cuore per la vostra donazione.

CHF