Il debellamento della polio

La lotta contro la poliomielite è una storia di successo. Se nel 1988 si registravano nuovi contagi in 125 paesi, l’anno scorso ne sono stati accertati solo in Afghanistan e Pachistan.

Pakistan 2017
Affinché nessuno venga dimenticato, si fa un segno sull’unghia dei bambini vaccinati.

© UNICEF/UN0139375/Zaidi

La situazione

L’UNICEF e i suoi partner non sono mai stati tanto vicini all’obiettivo die un mondo senza polio. Nel 1988, la polio era presente in 125 paesi. Ogni anno venivano registrati 350 000 nuovi casi. Nel 2017, questa cifra si è ridotta a sedici: l’Afghanistan ha segnalato quattordici contagi, il Pakistan quattro. In Nigeria, uno degli ultimi paesi in cui la poliomielite è ancora endemica, grazie a notevoli sforzi non si verificano più casi dal 2016, il che a breve permetterà allo Stato di essere dichiarato libero dalla malattia dall’Organizzazione mondiale della sanità.

Questo è il risultato di uno dei maggiori successi nel campo della salute pediatrica, l’iniziativa di lotta alla polio lanciata tre decenni fa e portata avanti a livello mondiale dall’UNICEF, dall’Organizzazione mondiale della sanità, dal Rotary International e da altri partner. Il successo dell’iniziativa è frutto della collaborazione di governi, autorità, comunità e organizzazioni, e dell’impegno di milioni di volontari, i veri eroi di questa lotta.

L’operato dell’UNICEF

Negli ultimi tre decenni, oltre venti milioni di volontari sono andati di casa in casa in zone di conflitto, giungle, baraccopoli e villaggi discosti per combattere il virus, ottenendo successi insperati. Nel 2009, ad esempio, l’India faceva registrare la metà dei casi mondiali di polio. L’ultimo contagio è avvenuto nel 2011 e da allora il paese è libero dalla malattia.

Per eradicare per sempre la polio, l’UNICEF si reca in regioni difficilmente accessibili per vaccinare gli ultimi bambini, ad esempio in Afghanistan, dove vivono dieci milioni di minori di cinque anni. La loro posizione viene rilevata con l’ausilio di cartine e il loro stato vaccinale è continuamente monitorato.

L’obiettivo di eradicare la polio su tutto il pianeta è vicinissimo. L’UNICEF Svizzera e Liechtenstein cerca madrine e padrini di progetto decisi a relegare la paralisi infantile al passato una volta per tutte. Grazie di cuore.