Pari opportunità di sviluppo per tutti i bambini boliviani

Tutti i bambini hanno diritto a uno sviluppo sano. In Bolivia, tuttavia, migliaia di piccoli – soprattutto di origine indigena – non possono beneficiarne. Il 26 per cento dei minori di tre anni soffre di malnutrizione cronica, una condizione che può causare ritardi dello sviluppo, spesso con conseguenze per tutta la vita.

Bolivia 2013
L’operato dell’UNICEF in Bolivia si focalizza sui bambini della prima infanzia di origine indigena, affinché possano crescere sani e sicuri.

© UNICEF/UNI159407/Pirozzi

La situazione

In Bolivia, il 16 per cento dei bambini della prima infanzia ha ritardi dello sviluppo a causa della malnutrizione cronica. La maggior parte cresce in famiglie indigene, spesso nella regione amazzonica – che si estende su oltre il 60 per cento del paese – o in altre zone discoste. Le loro condizioni sono sovente precarie: solo il 27 per cento della popolazione ha accesso a impianti sanitari e soltanto il 79 per cento all’acqua potabile.

Il 43 per cento dei bambini è colpito da una povertà multidimensionale, ossia sul piano dell’istruzione, della sanità e degli standard di vita. Nelle regioni rurali a maggioranza indigena, la malnutrizione cronica interessa quasi il 26 per cento dell’infanzia, mentre nelle zone urbane più accessibili il 15 per cento.

L’operato dell’UNICEF

L’UNICEF sostiene il governo boliviano nella pianificazione e nell’attuazione di un approccio globale comprendente aspetti legati alla salute, all’igiene, alla protezione dell’infanzia e all’alimentazione, affinché tutti i piccoli godano delle stesse opportunità, abbiano accesso all’istruzione e possano cominciare sani l’avventura della vita.

Gli sforzi si focalizzano sui primi mille giorni di vita, con un’attenzione particolare all’allattamento al seno: il latte materno, infatti, ha sempre la temperatura adatta, è sicuro laddove non c’è a disposizione acqua pulita, non costa nulla e contiene tutti i nutrimenti di cui ha bisogno il neonato, dalle vitamine ai minerali, agli enzimi e gli anticorpi. L’UNICEF collabora inoltre con il governo per elaborare iniziative strategiche affinché tutti i bambini della prima infanzia ricevano i micronutrienti necessari. A livello comunale, l’UNICEF conduce campagne di sensibilizzazione tra i genitori e informa soprattutto le madri sull’importanza di un’alimentazione sana.

Assumendo un padrinato di progetto, potete sostenere queste comunità boliviane e i loro bambini a gestirsi con le proprie forze. Grazie di cuore.