© UNICEF/UNI316642/Mohamed

Tutto sul Covid-19

Tutto sul Covid-19

Nella marea di informazioni sul Covid-19, è difficile mantenere l’orientamento e soprattutto filtrare quelle corrette. In considerazione del pericolo rappresentato dalle bufale riguardanti un tema tanto delicato, l’UNICEF Svizzera e Liechtenstein ha deciso di riepilogare qui le informazioni principali e rimandi a pagine affidabili per chi volesse approfondire. 

Un invito alla lettura, meglio se da casa per restare sani.


Nel quadro dell’emergenza coronavirus, la maggior parte dei genitori deve saper conciliare educazione dei figli, organizzazione del tempo libero, scuola a distanza ed esigenze del datore di lavoro. Affinché questo esercizio di equilibrismo su più fronti riesca senza mettere a repentaglio la salute mentale, forniamo alcuni preziosi consigli di lettura. 

Di seguito trovate altri interessanti spunti.

  • Qui sono elencate strategie per adolescenti sul tema dell’attenzione e della salute mentale (in tedesco). 
  • L’OMS ha redatto linee guida utili a bambini e adulti per gestire lo stress durante la pandemia (in inglese).
  • Qui Protezione dell’infanzia Svizzera fornisce consigli su come gestire situazioni difficili.
  • Informazioni e consigli sul cyberbullismo sono inoltre disponibili ai siti feel-ok.ch (in tedesco) e giovaniemedia.ch.

I Comuni e le città sono chiamati al difficile compito di far fronte all’emergenza coronavirus proprio quando la loro influenza sui bambini e gli adolescenti è fortemente ridotta. La scheda informativa presenta le possibilità di intervento, corredate da rimandi e contatti importanti.  

La crisi ha acuito la pressione sulle spalle dei genitori attivi professionalmente. Di conseguenza, anche le aziende devono dimostrare flessibilità nel creare condizioni di lavoro adeguate alla situazione. La nostra scheda informativa contiene proposte e soluzioni per una cultura aziendale a misura di famiglia.

L’UNICEF ha adottato diverse misure d’emergenza per frenare la diffusione del coronavirus, soprattutto nei paesi con sistemi sanitari fragili:

  • distribuiamo aiuti semplici ma efficaci, come sapone, in Comuni, scuole e istituti pubblici. In Libano, per esempio, i nostri operatori hanno fornito 20 000 saponette alle scuole;
  • mettiamo a disposizione equipaggiamento di protezione per il personale sanitario. A metà marzo, avevamo distribuito 1,2 milioni di guanti di protezione, 300 000 mascherine e 45 000 occhiali protettivi in centri sanitari dell’Asia orientale e della regione del Pacifico;
  • solo tre persone su cinque nel mondo hanno la possibilità di lavarsi. Noi ci impegniamo perché questo numero aumenti;
  • sensibilizziamo i bambini e le loro famiglie sull’importanza di rispettare semplici regole igieniche, come lavarsi le mani. I nostri operatori raggiungono il pubblico mirato tramite la televisione, i media sociali, la radio o direttamente in strada;
  • ci prodighiamo affinché i bambini possano continuare a studiare. Spieghiamo ai governi come mitigare le conseguenze negative della chiusura delle scuole.
© UNICEF/UNI313264/Matas

Insieme contro il coronavirus

Importo della donazione: