© UNICEF/UN0410101/Stephen/Infinity Images

Crisi dell’istruzione

Firmate ora!

Un anno di stato d’emergenza a causa del coronavirus equivale a un anno di crisi dell’istruzione per i bambini. L’UNICEF esige che venga posta la massima priorità a un accesso equo all’istruzione e alla salute dell’infanzia nel mondo intero.

I bambini e i giovani sono i più duramente colpiti dalla crisi del coronavirus. Con la riapertura delle scuole, un ritorno a lezione come se niente fosse successo non è sufficiente: occorre colmare le lacune formative e affrontare i problemi di salute. Servono più investimenti, svolte politiche e grande sensibilità. In questa crisi senza precedenti, l’UNICEF promuove le pari opportunità e la protezione dai disturbi psichici. Per ogni bambino.

Firmate ora!

Tutti i bambini devono avere un accesso equo all’istruzione.

Con la firma, vi dichiarate d’accordo che l’UNICEF vi invii la sua newsletter con resoconti dei progetti, e informazioni su eventi, aiuti d’emergenza e possibilità di partecipazione.  Qui, trovate la dichiarazione sulla protezione dei dati.

Submission count
22%
3’282 di 15’000 firme


La chiusura delle scuole a causa della pandemia di coronavirus ha interessato 1,6 miliardi di allievi in tutto il mondo. Milioni di loro continuano a subire le conseguenze di questa crisi globale dell’istruzione e rischiano gravi lacune formative che andranno soprattutto a scapito dell’inclusione di coloro che sono già svantaggiati. Lo sviluppo di bambini e adolescenti è a repentaglio.

Dimostratevi solidali, unitevi a noi per dare voce ai bambini.

Anche alle nostre latitudini, i minori devono affrontare grandi sfide quotidiane, come ansia, pensieri negativi, apatia, lacune formative o l’interruzione dei contatti sociali.

L’UNICEF Svizzera e Liechtenstein promuove nuove strade per l’istruzione, urge una maggiore sensibilità nei confronti delle nuove generazioni. Adulti, organizzazioni e soprattutto politica devono fare il possibile affinché le ripercussioni della pandemia non rubino l’infanzia ai bambini. A tale scopo, dobbiamo ascoltarli e dare loro voce. È nostra responsabilità agire ora.

© UNICEF/UN0423792/Chris Farber/UNICEF via Getty Images

La vostra firma è un segnale di solidarietà a nome di tutti i minori. Ogni bambino ha diritto a un accesso equo all’istruzione e a uno sviluppo sano.

Nell’anno del suo settantacinquesimo anniversario, con questa operazione l’UNICEF invita l’opinione pubblica, le autorità e i detentori dei poteri decisionali a dare priorità all’istruzione e alla salute dell’infanzia, e a tenere aperte le scuole.