E il premio della «Settimana delle stelle» 2017 va a...

Zurigo, 26 maggio 2018 – Oggi pomeriggio, in occasione dell’annuale Gran Galà tenutosi al Theater 11 di Zurigo-Oerlikon davanti a oltre seicento bambini con i loro genitori e a numerosi volti noti dell’universo culturale, sociale ed economico sono state premiate le collette più creative della «Settimana delle stelle» 2017, l’iniziativa congiunta dell’UNICEF Svizzera e del settimanale «Schweizer Familie» secondo il motto «I bambini aiutano i bambini». I vincitori vengono da Birsfelden (BL), Briga-Glis (VS), Herisau (AR) e Lengnau (AG).

Mentre i bambini affluivano sempre più numerosi nel Theater 11 di Zurigo-Oerlikon, l’eccitazione era palpabile. Con oltre ottocento ospiti entusiasti, quest’anno la premiazione della «Settimana delle stelle» ha registrato un record di partecipazione. Nel novembre 2017, 6200 bambini hanno partecipato all’iniziativa e raccolto donazioni attuando le più disparate idee di colletta. L’evento, presentato dalle conduttrici Stéphanie Berger e Julie Arlin, è stato animato dalla musica di Stefanie Heinzmann e Christian Schenker.

Donazioni a favore dell’infanzia denutrita in Sud Sudan
Il ricavato della «Settimana delle stelle» di novembre 2017 è destinato ai bambini sudsudanesi. Molti di loro soffrono a causa della crisi alimentare che ha colpito innumerevoli famiglie in fuga. L’UNICEF si impegna affinché i minori di cinque anni vengano visitati e, ai primi segni di denutrizione, curati. A tale scopo, si reca anche con missioni speciali nelle regioni difficilmente accessibili. L’UNICEF si concentra inoltre sulle misure di prevenzione, informando i genitori sui principi di un’alimentazione sana per i bambini della prima infanzia e formando adeguatamente gli operatori sanitari, e sulle cure con alimenti terapeutici e latte speciale ai bambini colpiti da denutrizione acuta e quindi molto vulnerabili. Kurt Aeschbacher, Ambasciatore dell'UNICEF, ha intervistato Mahimbo Mdoe, Direttore generale dell’UNICEF Sud Sudan, che con parole commoventi ha illustrato la situazione e l’operato dell’UNICEF nel paese.

Con il loro impegno, i partecipanti alla «Settimana delle stelle» lanciano un chiaro segnale di solidarietà. «Il nostro più sentito ringraziamento va naturalmente a tutti i bambini che con le loro idee originali rendono possibile la “Settimana delle stelle”. Gli oltre 400 000 franchi raccolti consentono all’UNICEF di assistere i bimbi affetti da denutrizione acuta grave in Sud Sudan e di condurre importanti campagne di prevenzione, in modo da garantire la loro sopravvivenza», ha spiegato Hans Künzle, Presidente dell’UNICEF Svizzera. «Ogni anno, sono colpito dalla creatività e dallo slancio che caratterizzano l’impegno di così tanti bambini per i loro coetanei nel bisogno nel corso della “Settimana delle stelle”. Possiamo andare fieri della loro dedizione a favore di persone meno fortunate», ha concluso Daniel Dunkel, caporedattore di «Schweizer Familie».

I vincitori

Categoria «Famiglia»
Famiglia Vögtlin con Damian (anno di nascita 2004), Benjamin (anno di nascita 2002) e Talita (anno di nascita 2008), Lengnau (AG)

Iniziativa: la famiglia ha raccolto 60,5 chili di rifiuti abbandonati nel suo Comune e chiesto a parenti e conoscenti di stimarne il peso. Per partecipare, occorreva effettuare una donazione.

Categoria «Singolo»
Pablo Zamora (anno di nascita 2009), Birsfelden (BL)

Iniziativa: Pablo ha proposto un pomeriggio di tiri a canestro sponsorizzati. Per ogni canestro, un padrino o una madrina corrispondevano un determinato importo.

Categoria «Amici e fratelli»
Johanna (anno di nascita 2006) e Samuel (anno di nascita 2009) Aegerter e Leonie Aggeler (anno di nascita 2007), Herisau (AR)

Iniziativa: il gruppetto ha raccolto semi di fiori, li ha confezionati in sacchettini fatti a mano decorati con disegni di fiori, e venduti in borse create da loro.

Categoria «Scuole»
Scuola media di Briga sud, consiglio degli allievi con Carole Karlen, Briga-Glis (VS)

All’insegna del motto «Rompi il ghiaccio contro la fame!», il consiglio degli allievi ha organizzato diver-se iniziative, come una competizione sul ghiaccio e una vendita di torte.

Kurt Aeschbacher, Andrew Bond, Stefanie Heinzmann e Rob Spence hanno consegnato l’ambìto premio a forma di stella ai vincitori, palesemente orgogliosi. Infine, il trio comico Starbugs ha ringraziato i gruppi che hanno raccolto la sfida di superare i 7500 franchi di donazioni.

«Settimana delle stelle» 2018
La prossima edizione della «Settimana delle stelle» si svolgerà dal 19 al 25 novembre. I fondi raccolti saranno destinati all’approvvigionamento con acqua potabile delle scuole boliviane. L’evento è sostenuto dalla rivista «Spick».

Le foto del Gran Galà e dei vincitori saranno disponibili al rimando seguente il 26 maggio a partire dalle 16 circa:
foto del Gran Galà

Informazioni sulla «Settimana delle stelle»:
www.settimanadellestelle.ch

Maggiori informazioni e interviste:
Jürg Keim
Ufficio stampa
UNICEF Svizzera
Tel.: 044 317 22 41
E-mail: media@unicef.ch

La «Settimana delle stelle»
La «Settimana delle stelle» è un’iniziativa comune dell’UNICEF Svizzera e del settimanale «Schweizer Familie» secondo il motto «I bambini aiutano i bambini». Ogni anno, a fine novembre migliaia di bambini in Svizzera si impegnano a favore dei loro coetanei bisognosi. Tutti i bambini possono darci una mano, da soli, con gli amici e i fratelli, con la famiglia o con la classe. Dal 2004, oltre 100 000 bambini hanno raccolto fondi per consentire all’UNICEF di installare sistemi di approvvigionamento idrico, scolarizzare orfani, lottare contro il lavoro minorile, eliminare i resti di bombe a grappolo dai cortili delle scuole e aiutare i piccoli profughi. La «Settimana delle stelle» è sostenuta dall’Associazione delle ludoteche svizzere. La rivista «Spick» è partner media dell’evento.

L’UNICEF
L’UNICEF, il Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia, vanta un’esperienza di oltre settant’anni nella cooperazione allo sviluppo e negli aiuti d’emergenza. L’UNICEF opera ovunque nel mondo per dare all’infanzia la protezione di cui ha bisogno e un futuro degno di questo nome. Tra i suoi compiti centrali, vanno annoverate l’attuazione di programmi per la salute, l’alimentazione, l’istruzione, l’acqua e l’igiene, come pure la protezione dagli abusi, dallo sfruttamento, dalla violenza e dall’HIV/Aids. L’UNICEF si finanzia esclusivamente con i contributi dei propri donatori e in Svizzera è rappresentato dal Comitato svizzero per l’UNICEF. Da oltre cinquant’anni, l’UNICEF Svizzera opera a favore dell’infanzia in Svizzera e all’estero.

Buon prosieguo di navigazione!

Ma restiamo in contatto e iscrivetevi alla nostra newsletter. Insieme possiamo raggiungere grandi traguardi!
Il suo indirizzo

Abbonatevi alla nostra newsletter: