Sistemi idrici resistenti alle catastrofi naturali in Malawi

In Malawi, per molti bambini bere acqua sporca è all’ordine del giorno. Spesso malati, non hanno le forze per andare a scuola. L’UNICEF installa pompe solari per estrarre acqua pulita dal sottosuolo.

© UNICEF/UNI194319/

Il Malawi è duramente colpito dai cambiamenti climatici. I periodi secchi si fanno sempre più lunghi e marcati, il livello delle acque sotterranee diminuisce. La maggior parte dei pozzi e delle pompe manuali non supera i 45 metri, una profondità non più sufficiente in alcune regioni del paese. L’acqua sporca causa così malattie diarroiche e infezioni nei bambini, che spesso devono percorrere lunghi tragitti fino alla fonte idrica più vicina. Tutto ciò li tiene lontani dai banchi di scuola.

Sistemi idrici resistenti alle catastrofi naturali in Malawi

Importo della donazione:

L’UNICEF ottimizza l’accesso all’acqua pulita grazie a pompe solari che raggiungono la falda freatica e hanno capacità maggiori. Gli impianti a energia solare sono collegati a un sistema di tubature con serbatoi e la loro struttura robusta li rende resistenti alle inondazioni, un vantaggio inestimabile per l’intera comunità in caso di emergenza. L’impatto ecologico di queste installazioni è inoltre nettamente migliore di quelle a diesel.

© UNICEF/UN0153307/

Con una donazione, contribuite a garantire ai bambini e alle loro famiglie in Malawi l’accesso all’acqua potabile. La loro vita è così più semplice, l’acqua è facilmente raggiungibile, i bimbi si ammalano di meno e possono frequentare le lezioni. Grazie di cuore per il prezioso sostegno.