Côte d'Ivoire 2018

Diritti dell’infanzia e aziende

Diritti dell’infanzia e aziende

Ogni azienda esercita un influsso sui bambini, che sia attraverso le condizioni lavorative per i genitori, le pratiche di marketing, la sicurezza dei prodotti o le ripercussioni sull’ambiente. L’UNICEF le aiuta a riconoscere i rischi e gli effetti della loro attività sui diritti dell’infanzia, e ad adottare misure per tutelare e promuovere tali diritti.

I minori di diciotto anni rappresentano quasi un terzo della popolazione mondiale. Le aziende sono dunque inevitabilmente in contatto con le nuove generazioni: bambini e adolescenti sono consumatori e clienti, figli di collaboratori, giovani dipendenti o futura forza lavoro, e di conseguenza le attività commerciali possono ripercuotersi in modo tangibile sui loro diritti.

Niger 2007
© UNICEF/UNI3155/Pirozzi

I Children’s Rights and Business Principles, elaborati e pubblicati nel 2012 dall’UNICEF in collaborazione con Save the Children e il Patto Globale sulla base dei principi guida delle Nazioni Unite su imprese e diritti umani, sottolineano la responsabilità delle aziende, esigono il rispetto dei diritti dell’infanzia nell’esercizio delle attività e nei rapporti commerciali, ed evidenziano temi concreti di particolare rilevanza in questo ambito.

«Il rispetto e il promovimento dei diritti dell’infanzia richiedono alle aziende da un lato che evitino di danneggiare i bambini, dall’altro che ne proteggano attivamente gli interessi.»

Children’s Rights and Business Principles

Se in passato l’attenzione era focalizzata in primis sull’abolizione del lavoro minorile nelle catene di produzione, questi principi mostrano ora la molteplicità degli effetti delle attività aziendali sui bambini e l’influsso dei diritti dell’infanzia sull’intera catena di creazione di valore aggiunto.


L’UNICEF collabora in tutto il mondo con aziende, associazioni settoriali, governi, autorità, società civile e gruppi di interesse multisettoriali per attuare questi principi, e aiuta le imprese a individuare l’effetto delle loro attività, a organizzare il lavoro e i processi nel rispetto dei diritti dell’infanzia e a sviluppare le misure del caso. A livello globale, l’UNICEF si impegna per sensibilizzare e informare sull’impatto dei vari settori aziendali e industriali su tali diritti.


Contatto

Monika Althaus
Senior Manager Diritti dell’infanzia e aziende

UNICEF Svizzera e Liechtenstein
Pfingstweidstrasse 10
8005 Zurigo

Telefono: +41 (0)44 317 22 33
E-mail: m.althaus(at)unicef.ch


«Children’s Rights and Business Principles» (inglese)

«Children’s Rights and Business Atlas»
Una piattaforma interattiva elaborata dall’UNICEF insieme al Global Child Forum per sostenere le aziende nella comprensione dei rischi e dell’impatto sui diritti dell’infanzia a livello locale e settoriale.

«Child Safeguarding Toolkit for Business»
Una «cassetta degli attrezzi» pensata per aiutare le aziende a individuare ed eliminare i rischi e gli effetti negativi delle loro attività sui diritti dell’infanzia.

«Children’s Rights in Impact Assessments»
Una guida per verificare che i diritti umani siano adeguatamente rispettati nell’ambito dello svolgimento di valutazioni di impatto e della definizione di misure.

«Engaging Stakeholders on Children’s Rights»
Una guida per coinvolgere i gruppi di interesse nel tema dei diritti dell’infanzia.