un impegno totale per l'infanzia

Dodici nominati per il premio della «Settimana delle stelle»

Zurigo, 15 maggio 2018 - Con il motto «Insieme contro la fame», migliaia di bambini in Svizzera hanno raccolto fondi per i loro coetanei bisognosi nel quadro della «Settimana delle stelle» organizzata congiuntamente dall’UNICEF e dal settimanale «Schweizer Familie». Le donazioni dell’edizione di novembre 2017 sono destinate all’infanzia denutrita del Sud Sudan. Il 26 maggio 2018, nel corso del Gran Galà al Theater 11 di Zurigo-Oerlikon verranno premiate le iniziative più originali.

Gran Galà 2018 della «Settimana delle stelle»
Venite a festeggiare con noi! Le iniziative in lizza sono dodici e i vincitori dell’ambìto trofeo a forma di stella saranno resi noti in occasione del Gran Galà, che si terrà sabato 26 maggio a partire dalle 12.
I quattro premi verranno consegnati ai bambini che hanno dimostrato grande entusiasmo e creatività nella colletta per la «Settimana delle stelle» nel mese di novembre 2017, indipendentemente dalla somma raccolta. Sono invitati i bambini e gli adulti che hanno partecipato attivamente alla «Settimana delle stelle» 2017, nonché i fortunati vincitori di entrate messe in palio dal settimanale «Schweizer Familie», da Radio Zürisee e sui media sociali. Ad accogliere i partecipanti (dalle 10.30) ci sarà un aperitivo con volti noti, mentre al termine della cerimonia saranno tutti invitati a visitare lo zoo di Zurigo. Ad animare l’evento – condotto dalle presentatrici Sandra Studer e Julie Arlin – ci saranno anche personaggi del calibro di Stefanie Heinzmann, Rob Spence, Andrew Bond, Starbugs o Christian Schenker.

I nominati al premio della «Settimana delle stelle» 2017
Il premio viene assegnato in quattro categorie: «Singolo», «Amici e fratelli», «Famiglia» e «Scuole».

Categoria «Singolo»

  • Katja Unold (anno di nascita 2005), Pfäfers (SG)
    Al mercatino di Natale di Valens, Katia ha realizzato acconciature raccolte e trecce per grandi e piccini.
  • Kelsey Lips (anno di nascita 2005), Wattenwil (BE)
    Insieme alla madre affidataria, Kelsey ha proposto passeggiate a dorso d’asino, lavato auto e dato una mano in un caseificio.
  • Pablo Zamora (anno di nascita 2009), Birsfelden (BL)
    Pablo ha proposto un pomeriggio di tiri a canestro sponsorizzati.

Categoria «Amici e fratelli»

  • Johanna (anno di nascita 2006) e Samuel (anno di nascita 2009) Aegerter e Leonie Aggeler (anno di nascita 2007), Herisau (AR)
    Il gruppetto ha raccolto semi di fiori, li ha confezionati in sacchettini fatti a mano decorati con disegni di fiori e riposti in borse create da loro.
  • Livia (anno di nascita 1998) e Simi (anno di nascita 2001) Meyer e altri otto bambini, Altbüron (LU)
    Le sorelle, insieme ad altri otto bambini, hanno messo in scena un musical di Natale.
  • Nil (anno di nascita 2007) e Ben (anno di nascita 2010) Oberli e Zora Studer (anno di nascita 2005), Bienne (BE)
    I tre bambini hanno prodotto sessanta metri di bratwurst a partire da 55 chili di carne.

Categoria «Famiglia»

  • Famiglie Mullis e Müller con Lino (anno di nascita 2007), Naima (anno di nascita 2008), Alina (anno di nascita 2008), Jannis (anno di nascita 2006) e Mira (anno di nascita 2005), Russikon (ZH)
    I cinque bambini hanno organizzato una grande festa di quartiere con vari giochi, cibo e due proiezioni cinematografiche.
  • Quartiere Rankhof, bambini dai quattro ai dodici anni, Zugo
    Dodici bambini hanno creato lampioncini a forma di stella con i quali hanno decorato tutto il quartiere durante il periodo dell’Avvento.
  • Famiglia Vögtlin con Damian (anno di nascita 2004), Benjamin (anno di nascita 2002) e Talita (anno di nascita 2008), Lengnau (AG)
    La famiglia ha raccolto 60,5 chili di rifiuti abbandonati nel loro Comune e chiesto a parenti e conoscenti di stimarne il peso.

Categoria «Scuole»

  • Scuola media di Briga sud, Briga-Glis (VS)
    All’insegna del motto «Rompi il ghiaccio contro la fame!», il consiglio degli allievi ha organizzato diverse iniziative, come una competizione sul ghiaccio e una vendita di torte.
  • Scuola elementare di Menziken (AG)
    La scuola elementare ha organizzato un mercatino di Natale. I preparativi sono iniziati già dopo le vacanze estive.
  • Scuola internazionale di Neuchâtel (NE)
    La classe ha organizzato una grande tombola con conferenza stampa alla quale è stato invitato Jacky Lagger.

Donazioni a favore dell’infanzia denutrita in Sud Sudan
Il ricavato della «Settimana delle stelle» di novembre 2017 è destinato ai bambini sudsudanesi. Molti di loro soffrono a causa della crisi alimentare che ha colpito innumerevoli famiglie in fuga. L’UNICEF si impegna affinché i minori di cinque anni vengano visitati e, ai primi segni di denutrizione, curati. A tale scopo, si reca anche con missioni speciali nelle regioni difficilmente accessibili. L’UNICEF si concentra inoltre sulle misure di prevenzione, informando i genitori sui principi di un’alimentazione sana per i bambini della prima infanzia e formando adeguatamente gli operatori sanitari, e sulle cure con alimenti terapeutici e latte speciale ai bambini colpiti da denutrizione acuta e quindi molto vulnerabili. Con il loro impegno, i partecipanti alla «Settimana delle stelle» lanciano un chiaro segnale di solidarietà.

Maggiori ragguagli sulla «Settimana delle stelle» e iscrizioni al Gran Galà:
www.settimanadellestelle.ch

Maggiori informazioni, richieste di intervista e materiale fotografico:
Jürg Keim
Ufficio stampa
UNICEF Svizzera
Tel.: 044 317 22 41
E-mail: media@unicef.ch
www.unicef.ch

La «Settimana delle stelle»
La «Settimana delle stelle» è un’iniziativa comune dell’UNICEF Svizzera e del settimanale «Schweizer Familie» secondo il motto «I bambini aiutano i bambini». Ogni anno, a fine novembre migliaia di bambini in Svizzera si impegnano a favore dei loro coetanei bisognosi. Tutti i bambini possono darci una mano, da soli, con gli amici e i fratelli, con la famiglia o con la classe. Dal 2004, oltre 100 000 bambini hanno raccolto circa 6,6 milioni di franchi per consentire all’UNICEF di installare sistemi di approvvigionamento idrico, scolarizzare orfani, lottare contro il lavoro minorile o eliminare i resti di bombe a grappolo dai cortili delle scuole. La «Settimana delle stelle» è sostenuta dall’Associazione delle ludoteche svizzere e dall’IKEA. La rivista «Spick» è partner media dell’evento.

L’UNICEF
L’UNICEF, il Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia, vanta un’esperienza di oltre settant’anni nella cooperazione allo sviluppo e negli aiuti d’emergenza. L’UNICEF opera ovunque nel mondo per dare all’infanzia la protezione di cui ha bisogno e un futuro degno di questo nome. Tra i suoi compiti centrali, vanno annoverate l’attuazione di programmi per la salute, l’alimentazione, l’istruzione, l’acqua e l’igiene, come pure la protezione dagli abusi, dallo sfruttamento, dalla violenza e dall’HIV/Aids. L’UNICEF si finanzia esclusivamente con i contributi dei propri donatori e in Svizzera è rappresentato dal Comitato svizzero per l’UNICEF. Da oltre cinquant’anni, l’UNICEF Svizzera opera a favore dell’infanzia in Svizzera e all’estero.

Buon prosieguo di navigazione!

Ma restiamo in contatto e iscrivetevi alla nostra newsletter. Insieme possiamo raggiungere grandi traguardi!
Il suo indirizzo

Abbonatevi alla nostra newsletter: