un impegno totale per l'infanzia

Lunedì ha preso il via la «Settimana delle stelle»

Zurigo, 20 novembre 2017 – I bambini in Svizzera aiutano i loro coetanei meno fortunati in tutto il mondo. All’insegna di questo motto, dal 20 al 26 novembre si svolge la quattordicesima edizione della «Settimana delle stelle», un’iniziativa comune dell’UNICEF Svizzera e del settimanale «Schweizer Familie» durante la quale migliaia di bimbi mettono a frutto la loro creatività per raccogliere fondi. Il tema di quest’anno è «Insieme contro la fame» e il ricavato sarà devoluto a favore dei bambini denutriti in Sud Sudan.

Dal lancio dell’iniziativa nel 2004, oltre 100 000 bambini hanno partecipato alla «Settimana delle stelle», raccogliendo in totale circa 6,2 milioni di franchi per progetti a favore dei loro coetanei meno fortunati. Molti sono ormai protagonisti abituali dell’iniziativa.

Donazioni a favore dell’infanzia denutrita in Sud Sudan
In Sud Sudan, 1,1 milioni di bambini soffrono di denutrizione acuta, 270 000 rischiano la morte per inedia. Dopo anni di conflitti, la popolazione non può più coltivare i campi perché il rischio di subire violenze è troppo alto. Molte persone hanno dovuto abbandonare le loro case e fuggire, e vivono ora in campi profughi. I bambini denutriti sono particolarmente esposti a malattie come la diarrea, il morbillo e le infezioni polmonari, perché i loro corpicini sono troppo indeboliti per combatterle. Le malattie diarroiche causate in primis dall’acqua sporca, ad esempio, non fanno altro che peggiorare le loro condizioni di salute, innescando così un circolo vizioso potenzialmente letale. Il rischio che un bimbo gravemente denutrito muoia, infatti, è nove volte superiore rispetto a quello corso da uno sano. Il ricavato della «Settimana delle stelle» dell’UNICEF servirà a visitare i bambini in Sud Sudan e a diagnosticare la malnutrizione e la denutrizione acuta grave. L’UNICEF interviene con cibo speciale e una pasta di arachidi a elevato tenore proteico, fornisce latte terapeutico per i casi con complicanze mediche, e distribuisce alla popolazione acqua potabile e articoli per l’igiene per proteggere l’infanzia da gravi malattie diarroiche.

Le iniziative dei bambini
La partecipazione è possibile in quattro categorie: singoli, amici e fratelli, scuole, famiglie. Ogni anno, i bambini dimostrano tutta la loro creatività per raccogliere donazioni: preparano ad esempio biscotti, realizzano disegni e lavoretti, cucinano e vendono i loro prodotti nei mercatini di Natale, davanti al negozietto del villaggio o porta a porta con i loro carrettini, danno una mano con vari lavori, come raccogliere le foglie, spalare la neve, pulire e aiutare le persone anziane. È impressionante vedere come i bambini si impegnano in mille modi e quanto si divertono. In primavera, tutti i partecipanti sono poi invitati al Gran Galà della «Settimana delle stelle», durante il quale vengono premiate le iniziative più creative. I più piccoli sono sotto i riflettori anche in occasione di Castellinaria, il Festival internazionale del cinema giovane patrocinato dall’UNICEF Svizzera, che si svolge dal 18 al 25 novembre e sostiene anch’esso la «Settimana delle stelle».

Sostegno prestigioso
Ogni anno, la «Settimana delle stelle» gode del sostegno di volti noti, come il presentatore televisivo e ambasciatore dell’UNICEF Kurt Aeschbacher, l’ex calciatore professionista Alex Frei, i comici Rob Spence, Marco Rima e Stéphanie Berger, il cantante Jacky Lagger, gli autori di canzoni per bambini Andrew Bond e Christian Schenker, le presentatrici Sandra Studer e Julie Arlin, i duo comici Oropax e Cabaret Divertimento, e i maghi Domenico Dominik Zemp e Nico Studer. La rivista «Spick» è partner media dell’evento.

Informazioni sulla «Settimana delle stelle»:
http://kidsunited.unicef.ch/it/settimana-delle-stelle

Contatto per gli organi di informazione:
Charlotte Schweizer
Ufficio stampa
UNICEF Svizzera
Tel.: 044 317 22 41
E-mail: media@unicef.ch

L’UNICEF Svizzera
L’UNICEF, il Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia, vanta un’esperienza di oltre settant’anni nella cooperazione allo sviluppo e negli aiuti d’emergenza. L’UNICEF opera ovunque nel mondo per dare all’infanzia la protezione di cui ha bisogno e un futuro degno di questo nome. Tra i suoi compiti centrali, vanno annoverate l’attuazione di programmi per la salute, l’alimentazione, l’istruzione, l’acqua e l’igiene, come pure la protezione dagli abusi, dallo sfruttamento, dalla violenza e dall’HIV/Aids. L’UNICEF si finanzia esclusivamente con i contributi dei propri donatori e in Svizzera è rappresentato dal Comitato svizzero per l’UNICEF. Da oltre cinquant’anni, l’UNICEF Svizzera opera a favore dell’infanzia in Svizzera e all’estero.

Buon prosieguo di navigazione!

Ma restiamo in contatto e iscrivetevi alla nostra newsletter. Insieme possiamo raggiungere grandi traguardi!
Il suo indirizzo
Aggiungeteci ai nostri contatti:

Abbonatevi alla nostra newsletter: