Garantire la sopravvivenza

Ogni giorno in tutto il mondo muoiono oltre 13 600 bambini sotto i cinque anni. Il 47% di loro non supera nemmeno i primi 28 giorni di vita. Gran parte di queste morti premature sarebbe evitabile con mezzi semplici, come ad esempio l’allattamento, un’alimentazione sana per le madri e i bambini piccoli, e l’assistenza medica. L’UNICEF si impegna a fondo affinché tutti i bambini possano iniziare la loro vita in un contesto sicuro.

South Sudan

La situazione

Ogni giorno in tutto il mondo la malnutrizione, le malattie evitabili e un’assistenza sanitaria carente costano la vita a più di 13 600 bambini sotto i cinque anni: ciò corrisponde a 570 bambini all’ora e a quasi dieci al minuto. Il 47% di loro non supera nemmeno i primi 28 giorni di vita. Oltre l’80% dei decessi di bambini sotto i cinque anni si verifica nell’Africa subsahariana e nell’Asia meridionale. 

Nei primi 1000 giorni di vita, ad esempio, la maggior parte dei neonati muore per complicanze in seguito a un parto prematuro, complicanze durante il parto, polmonite, dissenteria, sepsi neonatale e malaria. In quasi la metà dei casi, la morte dei bambini è dovuta a malnutrizione.

Ciò si potrebbe evitare: esistono misure semplici ed economiche che aiutano rapidamente e proteggono efficacemente i bambini.

Garantire la sopravvivenza

Intervallo
Importo della donazione:

Così aiuta l'UNICEF

L’UNICEF si impegna affinché tutti i bambini possano nascere in un contesto sicuro.

  • L’UNICEF fornisce ai centri sanitari locali le attrezzature mediche, i materiali e i farmaci necessari, forma il personale sanitario e attua campagne di vaccinazione ad ampio raggio.
  • L’UNICEF distribuisce zanzariere impregnate alle famiglie per proteggere i bambini dalla malaria.
  • L’UNICEF fa sì che le donne ricevano un’assistenza medica professionale durante la gravidanza e il parto.
  • L’UNICEF attua programmi per impedire che il virus HIV venga trasmesso dalla madre al bambino.
  • L’UNICEF sostiene con un’alimentazione terapeutica speciale i centri nutrizionali per i bambini gravemente malnutriti.
  • L’UNICEF rende accessibili nuove sorgenti d’acqua nei villaggi, costruisce pozzi e li dota di pompe manuali.
  • L’UNICEF costruisce servizi igienici nelle scuole e negli edifici pubblici e fornisce informazioni di base sull’igiene nelle scuole e nei comuni.
  • L’UNICEF fornisce ogni anno vaccini per il 45% dei bambini sotto i cinque anni. Grazie ai vaccini, ogni anno da due a tre milioni di bambini sono protetti da malattie mortali.