Sierra Leone 2013

L’istruzione

Importo della donazione:

L’istruzione

Nel mondo, circa 61 milioni di bambini in età di scuola elementare non hanno accesso all’istruzione. Specialmente nelle aree rurali, gli insegnanti sono spesso poco qualificati, le scuole sovraffollate e male attrezzate, i percorsi casa-scuola troppo lunghi. Eppure, l’istruzione è uno dei migliori investimenti che si possano immaginare.


Programmi in questo settore



La situazione

Se nel 2000 quasi cento milioni di bambini in età da elementari non andavano a scuola, oggi sono «solo» 61 milioni. Ma una cosa è portare i bambini sui banchi, tutt’altra faccenda assicurarsi che vi rimangano per almeno quattro anni e che ricevano un’istruzione di qualità. Un’infrastruttura deficitaria, insegnanti poco qualificati, materiale didattico lacunoso e lunghi percorsi casa-scuola inducono molti genitori a tenere i figli a casa, dove aiutano a lavorare. E tra i bambini che hanno frequentato la scuola per quattro anni, circa 130 milioni non sono praticamente in grado di leggere, scrivere e fare di conto. Eppure, l’istruzione è la chiave dello sviluppo personale di ogni bambino e di quello socio-economico dei paesi.

L’operato dell’UNICEF

Con ampi programmi, l’UNICEF mira a offrire un’istruzione gratuita e di qualità a tutti i bambini, anche durante crisi e catastrofi, dando la precedenza a coloro che vivono in situazioni particolarmente svantaggiate a causa delle condizioni geografiche, di conflitti, della povertà estrema o del loro sesso.

L’UNICEF ha quindi sviluppato il modello delle scuole a misura di bambino applicabile ovunque nel mondo. L’istruzione femminile, servizi sanitari gratuiti nelle scuole, la messa a disposizione di infrastrutture e materiale scolastico, la formazione di insegnanti qualificati sono altrettanti punti centrali del lavoro dell’UNICEF in questo ambito.